israele 

2000px-Flag_of_Israel.svg.png
ab37ea25e7ad97588d0e79cb0e50735b.gif

Là dove si intersecano Asia, Europa e Africa - sia geograficamente sia culturalmente - la regione di Israele e dei territori Palestinesi è stata, sin dalla più remota antichità, un punto d'incontro tra popoli, imperi e religioni.

Luoghi da vedere

La prima immagine della Cupola della Roccia a Gerusalemme - una calotta dorata che risplende su una base ottagonale dalle suggestive sfumature turchesi - toglie letteralmente il fiato. Forse è proprio l'effetto che volevano ottenere i suoi architetti oltre 1300 anni fà.

Dopo aver oltrepassato il cartello "livello del mare"; continuate a scendere fino a scorgere le acque blu cobalto del Mar Morto, contornate da candidi depositi di sale, promontori rossastri e ciuffi di vegetazione verde scuro.

Sfacciata, progressiva e palesemente laica, Tel Aviv è una girandola multiculturale di grattacieli, piste ciclabili, caffè pittoreschi e gente distesa sulla spiaggia a prendere sole.

Alture del Golan. Dalla possente Fortezza di Nimrod, il Corridoio della Galilea si dispiega davanti a voi come una carta topografica. Ma la mole del Monte Hermon, innevato fino a primavera, fa sembrare piccola anche la roccaforte crociata.

Da secoli gli Ebrei vengono nella zona ovest del muro di contenimento del Monte del Tempio, eretto due millenni fa, a pregare e a commemorare la distruzione del Primo e del Secondo Tempio. Le enormi pietre del Muro Occidentale, levigate da innumerevoli tocchi, hanno quasi un potere magico, spingendo i fedeli ad accostare le mani e la fronte, in cerca di un contatto profondo con Dio.

Costruita nel punto in cui sant'Elena - madre di Costantino il Grande - credeva che Gesù fosse stato crocifisso e sepolto, la Basilica del Santo Sepolcro di Gerusalemme per molti cristiani è il luogo più sacro della terra.

Sintesi di simbolismo religioso, panorami indimenticabili e cura meticolosa dell'estetica, le 19 terrazze dei Giardini Baha 'i di Haifa si presentano come una sublime espressione della ricerca umana della bellezza.

I rabbini del 16 secolo trasformarono Tsfat nel più importante centro mondiale di studio della cabala (misticismo ebraico). Il loro spirito è ancora vivo nei vicoli e negli antichi edifici sacri del Quartiere delle Sinagoghe e nel vicino Quartiere degli artisti.

A Betlemme da quasi 2 millenni, i cristiani si recano in pellegrinaggio nel luogo dove secondo la tradizione nacque Gesù. Nelle vie intorno alla Basilica della Natività - Patrimonio dell' Umanità dell' UNESCO dal 2012 - e in Manger sq vedrete antichi edifici di pietra e angusti vicoli rimasti immutati da secoli.

Specialità

Felafel
Felafel

Crocchette di ceci fritte, ottime appena fatte. Si servono in genere dentro a una pita o avvolte nel Lafa (pane piatto) insieme a Hummus, pomodori, cetrioli e fettine di cetriolini.

press to zoom
Hummus
Hummus

Questa crema di ceci è servita accompagnata da pane pita fresco, spesso con fuul, ceci bolliti interi o tahina (pasta di semi di sesamo).

press to zoom
Jachnun
Jachnun

Impasto cotto lentamente in un tegame o al forno e servito in genere con pomodorini gratinati.

press to zoom
Labneh
Labneh

Formaggio cremoso dal gusto acido simile allo yogurt; si mangia con pane pita o lafa, condito generosalmente con olio d'oliva e spolverizzato di za'atar (spezie locali).

press to zoom
Sabich
Sabich

Panino di pita, farcito con fette di melanzane grigliate, patate bollite, uova sode, tahina e verdure fresche.

press to zoom
Shawarma
Shawarma

Carne di pollo, tacchino o agnello cotta su un grande spiedo, tagliata a fettine sottili e infilata in una pita: il migliore street food non vegetariano.

press to zoom
Shakshuka
Shakshuka

Piatto marocchino piccante a base di uova, pomodorini stufati e peperoni.

press to zoom

Quando andare

Alta stagione

Media stagione

Bassa stagione

Luglio-Agosto

Ottobre-Novembre

Marzo-Giugno

Dicembre-Febbraio

Mezzi di trasporto

download (1).jpg

Autobus

Gli autobus locali raggiungono ogni angolo della città principali, ma se non conoscete l'ebraico potrebbe essere problematico comprendere il percorso che segue il mezzo: chiedete ai passeggeri di aiutarvi o a qualunque autista di autobus vi passi davanti. 

download.png

Auto

Tutto quello che serve è la patente, non è richiesta una patente internazionale.

Treno-Monaco-Rimini.jpg

Treno

La linea ferroviaria tra Tel aviv e Gerusalemme sud, Haifa, akko, Nahariya è famosa per gli scorci paesaggistici, é in costruzione un collegamento ad alta velocità che porterà a 30 minuti la durata del viaggio da Tel aviv a Gerusalemme, i lavori dovrebbero essere terminati a breve.

informazioni per il vostro viaggio

Moneta e Lingua

La valuta nazionale è il Nuovo siclo israeliano (ILS). 

La Lingua principale è l'Ebraico.

Sicurezza

Dal punto di vista criminale, la situazione non è molto diversa da quella di un paese europeo avanzato; è possibile ma non frequente il borseggio, ad esempio. Le precauzioni usuali del viaggiatore attento sono in genere sufficienti:

-non girare con somme accessive;

-non addentrarsi in luoghi sconosciuti.

Vi è un alto rischio di terrorismo, ultimamente fuori controllo, per cui  si registrano un altissimo aumento attentati nelle città.

Requisiti d'ingresso

Per i cittadini della Unione europea, Stati Uniti d'America e stati simili, passaporto valido, non necessita visto consolare. All'ingresso viene apposto un visto di entrata sul passaporto. In caso di viaggi in paesi ostili, come l'Iran, si può chiedere di non apporre il timbro; nel caso, chiedete di apporlo su foglio separato, in quanto quel timbro è l'unica prova del vostro stato di turista e vi fa godere dell'esenzione IVA (che è al 15.5%).

Situazione Sanitaria

Nulla di particolare. Se ci si reca in zone desertiche (sud e sud-est), è sempre bene dotarsi di liquidi da bere in grande quantità. Nella stagione calda diffidare delle bancarelle che vendono cibo, che si deteriora rapidamente.